Fiori per Dia de Muertos

Che fiori si usano per il Dia de Muertos in Messico e in Italia?

Oggi parleremo dei fiori che si usano per le festività del Dia de Muertos in Messico e in Italia.
I fiori sono un elemento importantissimo nella festività del Dia de Muertos, vengono usati per la ofrenda (cioè il dono)  e per el altar de muertos (l’altare dei morti – altare fatto apposta per i nostri defunti durante questa  festività, ma ne parleremo pi dettagliatamente in un altro articolo.)

Altar de Muertos by <a href="Altar de Muertos by Marco Bolaños">Marco Bolaños</a>
Altar de Muertos by Marco Bolaños

Perché usare dei fiori nel Giorno dei Morti Messicano? Si possono usare fiori qualsiasi? o  c’è un fiore in particolare?
Che caratteristica devono avere? In Italia, che fiori troviamo?

Questa volta, ho chiesto ad una mia carissima amica messicana, esperta di fiori, di darmi una mano a rispondere a tutte queste domane.
Vi presento Gare che da 5 anni abita in Italia ed è una esperta nella coltivazione dei fiori

– ¡Hola Gare! Grazie di aver accettato la mia proposta per partecipare in questo blog!

Grazie a te dell’invito a partecipare in questo bellissimo blog, è sempre emozionante far parte di queste iniziative divertenti ed informative.

– Parlaci un po’ del fiore tradizionale utilizzato per il Dia de Muertos. Come si chiama? E secondo la tua esperienza, perché viene usato proprio questo fiore?…

“Il fiore tradizionale per il “Dia de Muertos” si chiama “CEMPASÚCHIL” (si pronuncia “sempasucil”), che in realtà non è altro che una Pianta erbacea della famiglia delle Compositae , originaria del Messico, con fiori gialli o arancioni con un forte profumo e che ha usi medicinali. 

Mia Nonna Materna è originaria di Zamora, Michoacán, uno dei posti dove sono molto devoti a celebrare “El Día de Muertos” direttamente in cimitero.  

Io ho dei ricordi bellissimi con mia bisnonna a decorare la Tomba dei suoi genitori e atri parenti, con fiori, fotografie, candele e tanto, ma tanto cibo. Ma penso che in realtà quello che mi ha colpito di più era il senso di festa e di “gioia” che si viveva in cimitero. Non c’era per niente il senso di dolore macabro che si sente in altre parti del mondo, perché non eravamo solo noi a fare questo, era tutto il cimitero pieno dalle 6 del mattino con gente che trasportava di tutto per decorare le loro tombe. C’erano sempre dei camion all’ingresso del cimitero con tonnellate  di fiori e il loro profumo si sentiva dappertutto per chilometri. 

Una volta mentre facevamo la fila ho chiesto perché non comprare delle rose o le ortensie e mia bisnonna mi rispose: “No. E’ importante comprare CEMPASÚCHIL  perché le anime sentono il profumo e così non si perdono”.  
Ogni volta che sento quel profumo mi trasporto nel mio cuore con mia bisnonna.   

– In Italia, possiamo trovare CEMPASÚCHIL? dove si può acquistare? Ha bisogno di cura particolare?

Tristemente, no… Non si può trovare in Italia. Più che altro per una scelta del mercato. I CEMPASÚCHIL in realtà non ha bisogno di cure speciali 

– E per noi che siamo in Italia, che fiore ci consigli di usare? C’è qualche fiore che si assomigli al CEMPASÚCHIL?

Si!, in Italia abbiamo le “cugine europe”! Troviamo ad esempio le “Tagete”. Le tagete in genere si possono comprare in qualsiasi Vivaio.

un territorio lleno de tagetes by M. Martin Vicente, on Flickr
Tagete by M. Martin Vicente, on Flickr

Un altro fiore può essere il “Chrisantemo”, anche se il colore non sarà mai uguale, questo fiore rimane più chiaro.

wallpaper chrysanthemum by trebol_a, on Flickr
chrysanthemum by trebol_a, on Flickr

 

– Anche io ricordo il profumo forte del “CEMPASÚCHIL“. Anche le Tagete e i Chrisantemi hanno un questo odore particolare?

Qui troviamo solo quelle senza profumo, che anche se colpiscono con il colore simile al CEMPASÚCHIL, non compiono la funzione principale della profumazione.

 

– Quindi ci accontentiamo delle Tagete e dei Chrisantmemi. Ci dai qualche consiglio per far sì che ci durino di più?

Si, è importante che non ci sia ristagno d’acqua nel sottovaso e deve essere innaffiato 3 volte alla settimana, solo il terreno, MAI la chioma. Bisogna dargli molta esposizione al sole.

– E per addobbare l’altare, che consiglio ci dai? I fiori vanno tagliati? o meglio lasciarli in vaso?

Io preferisco tenerle in vaso, anche se devi avere tanti, ma tanti vasi.

– ¡Gracias Mujer! Ti ringrazio di cuore per questa utilissima informazione. Ora sappiamo che fiori troviamo in Italia che possiamo usare per questa bellissima festa, e la cura che dovremmo averne.
Vorresti aggiungere qualcosa prima di salutarci?

Le piante di tagete si riproducono facilmente.  La semina in piena terra dovrebbe essere effettuata a maggio, mentre se possiedi un semenzaio il periodo può essere anticipato a marzo o aprile, la fioritura potrebbe iniziare già dopo 5 o 6 settimane dalla semina. La fioritura dura sino ad ottobre. 

Vi invito a provare a farle crescere a casa.

Feliz Día de Muertos!

 

E tu che fiore utilizzi per addobbare il tuo altare? conoscevi già le tagete e i crisantemi? Lasciami un commento, sarò contenta di leggere le tue riposte.

Crediti:
Grazie a Gare per l’informazione
Un Grazie speciale a Denis Tolfo per la correzione ortografica e grammaticale
Foto di copertina: di Gabriel Romero