Coco il film arriva in Italia

e insieme a lui, la febbre per il film e il Dia de los muertos.

Sono sicura che se leggi queste righe, hai già visto o sentito parlare di  “ Coco il film !
Coco il film “che ha preso ispirazione dal Messico”, il film che parla della tradizione di Dia de los Muertos, il film che ha fatto piangere ed emozionare piccoli e grandi, è arrivato in anche in Italia il 28 dicembre 2017.

Non preoccuparti, se il film non l’hai ancora visto, io non ti parlerò della trama ne delle situazioni (non per adesso :p ), il mio intento è quello di fare qualche commento del fenomeno che il film Coco ha creato dalla sua prima uscita, fino ad oggi.

Coco è il primo film nella storia di Disney che è uscito prima in Messico e dopo negli Stati Uniti!
L’anteprima del film In Messico è stato alla fine di Ottobre 2017, una data voluta proprio perche un paio di giorni dopo, sarebbero arrivati i festeggiamenti di Dia de Muertos, in più è stato inserito come l’apertura del Festival Internazionale del Cinema di Morelia nel palazzo delle Belle Arti (Bellas Artes – Mexico) , il circolo culturale più importante del Messico.

Coco il film – Premiere in Bellas Artes

Dalla sua anteprima, tutte  le persone in Messico non hanno fatto altro che parlare del film! ho letto e  sentito tantissimi commenti, il 99% di essi, positivi ed emozionanti. La mia famiglia va al cinema ogni settimana, l’hanno già visto per più di 4 volte e mi dicono che continuano ad emozionarsi.

Si dice che sia il primo film della Disney basato in una tradizione ma non è il primo film con il tema di Dia de Muertos! Già ne parlavamo qualche anno fa, del fatto che il film   “Il Libro della Vita del messicano Jorge R. Gutierrez” è stato uno dei pionieri di questo tema.

I numeri

Sebbene è vero che già solo il fatto che il film sia fatto dalla Disney pixar è una garanzia del suo successo, credo questa volta, la stessa Disney abbia superato le proprie aspettative:

Coco, in Italia dal 28 dicembre, segna un nuovo record:  incasso di 824 milioni di pesos (36 milioni e mezzo di euro) ” – Fonte: La Repubblica 

 

“Coco ha infatti incassato 824 milioni di pesos (circa 43.1 milioni di dollari) prima ancora dell’uscita negli USA.” – Fonte “Box Office

 

“China Is Cuckoo For ‘Coco’ (So Far) With $2M Friday And Promising Weekend Pre-Orders” – Fonte: “Forbes

E sembrerebbe che con questo film, sia scoppiata in tutto il mondo la febbre per il film, per gli scheletri e per il Dia de los muertos.

Dia de muertos … every where!

In Messico, i venditori di chitarre, hanno raddoppiato le loro produzioni e vendite.

Coco il film - Chitarre
Coco il film – Chitarre

In tutto il mondo sono in vendita  non solo chitarre con i simboli di teschi, ma teschi di zucchero, scheletri, libri da colorare, zaini, stickers, pupazzi, portafogli, diari, e chi più ne ha più ne metta…

Coco il film - articoli in vendita
Coco il film – articoli in vendita

¡Todos quedamos locos con el ‘Coco’!”, – dicono i messicani in Messico e nel mondo, mentre cantano la canzoncina “un poco loco”….

Capita anche a i miei figli… ogni tanto li sento canticchiare la canzoncina “un poco locoooo” mentre giocano e mentre fanno altro.

Il fatto è che dopo tutta la pubblicità del film che ci siamo sorbita alla tv o su internet, non puoi fare a meno di voler vedere il film.
Ebbene… qualche giorno fa, Cocco il film ha vinto un “globo d’oro” per il migliore film d’animazione…

Per quanto riguarda a me…

Nel mio piccolo, devo dire che io mi sono commossa già dalla sigla con l’imagine del castello Disney con la musica del mariachi e ovviamente ho pianto durante tutto il film. Mi ha fatto emozionare tanto il vedere tutti quei colori, i fiori di cempasuchil, il papel picado, gli altares…. ma credo che il film sia fatto comunque bene, ha saputo “spiegare” anche se molto superficialmente, l’essenza del dia de los muertos.  Hanno saputo trasmettere l’importanza della famiglia e delle loro tradizioni nella cultura messicana.

Mentre guardavo il film, stavo attenta alla reazione della gente… prestavo attenzione se ridevano o se si commuovevano… la sala del cinema era per 400 persone, e diciamo che non era pienissimo ma c’erano molti bambini… sono stati tutti zitti e molto attenti, non ho sentito bambini ridere, neanche bambini piangere o spaventarsi. Non so dire se bambini e adulti hanno capito il senso di tutto quanto, nessuno che facesse domande, nemmeno alla fine del film, nessuno ha fatto un solo commento (ovviamente nessuno tranne i mei figli!!!).
Ti diro la verità.. io ero contraria di andare al cinema e vedere il film! volevo aspettare a vederlo a noleggio o alla tv… ma i miei figli hanno insistito tanto per andare… i suoi argomenti erano “mamma, è un film che parla di te!”, come potevo rifiutare di portarli?

Se ti va, lasciami i tuoi commenti e impressioni del film. Sono veramente curiosa di sapere se ti è piaciuto e cosa hai apprezzato di più.